Profondo rosso, Roma sull’orlo del crac


Atac in concordato con un buco di 1,4 miliardi di euro. Ama allo stremo. Capitale senza progetti. Roma metropolitane licenzia 45 dipendenti. Il Comune non paga neppure lo zoo

Il futuro della metro C resta appeso alle promesse della politica. Quello della linea D a un atto di indirizzo della maggioranza 5S. Il prolungamento della B a Casal Monastero è stato cancellato. Così 45 dipendenti di Roma Metropolitane sono diventati di troppo: non servono per progettare funivie e adeguare le fermate delle metro A e B. Se il Campidoglio non avrà nulla da ridire sul piano industriale 2019- 2020 stilato a fine aprile da Marco Santucci, manager di fede 5S dell’azienda che si occupa della progettazione delle grandi infrastrutture dei trasporti, entro la fine dell’estate partirà una procedura di licenziamento collettivo.

La protesta dei commercianti per la chiusura dal 23 ottobre della stazione metro Repubblica

Le 34 pagine del documento inviato in Comune raccontano i riflessi dell’immobilismo capitolino sul personale. Mettono in fila gli sforzi di Roma Metropolitane e la necessità di ulteriori tagli: servono altri sacrifici, nonostante in azienda siano già in vigore il blocco delle assunzioni, degli incentivi individuali, dei premi, degli straordinari e la riduzione dell’orario di lavoro. “Interventi – si legge nel piano – che hanno consentito di ridurre il costo del personale ( nel frattempo passato da 189 a 158 unità, ndr) del 21% dal 2011 al 2018”.

Una serie di risparmi che, però, non bastano. Così come sembrano insufficienti i 43 milioni in arrivo dal Campidoglio da qui al 2020. A queste cifre, senza versare ancora lacrime e sangue, Roma Metropolitane viaggia verso il dissesto. Ecco perché la controllata del Comune parla apertamente di “riduzione degli organici “. A rischiare sono gli impiegati che hanno ” funzione di staff ” e quelli delle segreterie, ” che risultano, allo stato attuale, sovradimensionate “. Per chi sopravviverà alla decapitazione, buoni pasto meno ricchi: passeranno da 10 a 7 euro.

Continua a leggere su Repubblica

Nota bene: Questo articolo, scritto dalla redazione di Repubblica, è stato riportato dalla redazione di Roma Artigiana nel rispetto del diritto democratico di critica che la nostra redazione vuole assicurare sui temi che riguardano la città.

Condividi con:


Lascia un commento

Connect with:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *