Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e Carte: la mostra.


Domenica 7 luglio alle 11:30 Villa Torlonia ospita Clara Garesio e la sua mostra “Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e Carte”.

La ceramica è forse tra le arti più antiche del saper fare creativo, le sue radici si perdono nella notte dei tempi. Eppure rimane un’arte molto attuale, come ben sanno molti dei nostri protagonisti. La mostra “Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e Carta” vuole mostrare proprio i frutti di quest’arte attraverso le opere di Clara Garesio.

L’artista della ceramica accompagnerà i visitatori tra le sue opere, esposte nella hall della Casina delle Civette a Villa Torlonia, in una visita guidata gratuita.

Tra le opere esposte ci saranno terrecotte dipinte con smalti e porcellane decorate a terzo fuoco, ma accanto ad esse ci saranno opere di pittura e disegno su carta di Amalfi, concepite come bozzetti preparatori libri d’artista.
L’atmosfera è quella del laboratorio creativo, un ambiente suggestivo e ricco di curiosità.

Un servizio da tè esposto nella mostra, fatto con ceramiche bianche e una civetta d'oro come fregio della zuccheriera centrale.

La mostra, a cura di Lisa Hockemeyer sarà visitabile fino al 29 settembre 2019 , tutti i giorni ore 9.00-19.00, ma solo questa domenica alle 11:30 sarà possibile avere come guida l‘artista stessa.
Un’occasione d’oro anche per fare domande sulle tecniche e sulle fonti d’ispirazione delle opere esposte e di quelle ancora in lavorazione.

La mostra è organizzata con la collaborazione della Fondazione Humaniter e con il sostegno della Scuderia del Duca di Amalfi, Servizi museali di Zètema Progetto Cultura. Patrocinano l’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale e il Comune di Atrani.

L’Artista

Clara Garesio è un’artista di origine torninese, classe 1938. Nella sua città natale frequenta la Civica Scuola d’Arte Ceramica, che apre un percorso proseguito presso l’Istituto d’Arte per la Ceramica G. Ballardini. di Faenza. Diviene poi insegnante all’Istituto per la Porcellana di Capodimonte G. Caselli.
Da allora conduce una personale ricerca in campo ceramico e affianca la didattica all’attività artistica.

Condividi con:


Lascia un commento

Connect with:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *