La leggenda del raggio rosso di San Pietro


A Roma ci sono molte leggende, alcune conosciute, altre meno conosciute. Tra tutte quelle che girano e che giravano nell’antichità ce n’è una che, soprattutto in questo periodo, abbiamo voglia di raccontare.

E’ la leggenda del raggio rosso di San Pietro. La leggenda consiste in un raggio rosso che appare all’ora del tramonto e “buca” la cupola di San Pietro.

La leggenda vuole che proprio Michelangelo, nella creazione della cupola, abbia tenuto conto del fenomeno. Non sappiamo se sia vero ma la sicurezza è che questo raggio rosso si vede proprio in questo periodo dell’anno, non a caso il periodo di San Valentino.

Un raggio rosso che può essere paragonato all’Aurora Boreale, o al raggio verde del film di Rohmer, in cui solo chi vedere il raggio può leggere nel cuore della persona che ama. Potrebbe essere così anche il raggio rosso di Roma? Nel frattempo Roma aspetta il 14 per vederlo tra innamorati.

Solo chi è testimone del raggio rosso può leggere nel cuore della persona amata. E per questo, dal 10 febbraio il roof dell’Hotel Atlante Star a due passi da San Pietro apre le porte a fotografi e innamorati all’ora del tramonto.

Fonte: The Roman Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *