La Calzetta Sospesa


Fino al 6 gennaio Fassi, Otaleg, NeroVaniglia, dar Ciriola e Binario 95 portano avanti l’iniziativa “La Calzetta sospesa”, che porterà dolcezza e calore alle persone senza fissa dimora

Le Feste sono un momento di grande gioia, ma possono essere motivo di solitudine per le persone meno fortunate. In pieno spirito Natalizio, la poetessa e cantautrice Giulia Ananìa, insieme con il Palazzo del Freddo Giovanni Fassi, la gelateria Otaleg!, la pasticceria NeroVaniglia, dar Ciriola e Binario 95 hanno ideato “La Calzetta sospesa”.

Si tratta di un’iniziativa solidale, rivolta ai senza fissa dimora, che fino al 6 Gennaio permetterà a tutti di comprare una Calzetta al prezzo di 3 euro, raccogliendo così i soldi per donare per tutto il periodo di Natale una fetta di pandoro, una cioccolata calda, un maritozzo o un buon panino ai più poveri.

Il 6 gennaio, a conclusione dell’iniziativa, ci sarà una grande festa al Palazzo del Freddo Giovanni Fassi, con degustazioni gratuite a cura delle attività che che hanno partecipato e uno spettacolo di musica e poesia romanesca di Giulia Ananìa dedicato a Gabriella Ferri e Anna Magnani.

La sociologa urbana Irene Ranaldi dell’Associazione Ottavo Colle, racconterà per l’occasione le tradizioni legate alla Befana, figura legata al mondo della solidarietà e dell’affetto. Parteciperanno alla giornata del 6 Gennaio anche gli amici del Binario 95 che da anni si occupano di dare una casa a chi non ce l’ha.

La Calzetta Sospesa sarà operativa fino al 6 gennaio nei seguenti indirizzi:

·        Palazzo del Freddo G. Fassi: via Principe Eugenio 65/67 all’Esquilino;

·        Otaleg!: Via di S. Cosimato, a Trastevere  14/A;

·        Dar Ciriola: Via Pausania 2 al Pigneto;

·        NeroVaniglia: Circonvallazione Ostiense, 201; a Garbatella e Ostiense.

Condividi con:


Lascia un commento

Connect with:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *