Decoro a Roma: addio a camion bar e bancarelle davanti ai monumenti. Trovato l’accordo


Nuove limitazioni per le attività commerciali sistemate a pochi metri dai monumenti. Ora serve la firma del protocollo d’intesa

Addio a camion bar e bancarelle davanti ai monumenti. Soprintendenza Speciale di Roma, Sovrintendenza capitolina, Polizia Locale e Roma Capitale hanno concluso i lavori del “Tavolo tecnico sul decoro”.

La battaglia per tutelare le aree pubbliche di particolare valore archeologico, storico, artistico e paesaggistico, ora ha uno strumento in più. Per riuscirvi, bisognerà puntare sul “contrasto alle attività commerciali ed artigianali in forma ambulante o su posteggio” che minano la fruizione  di queste aree di  pregio.

Zone rosse e rosa

Il Tavolo ha lavorato su 5 nuovi ambiti territoriali . Si vanno ad aggiungere ai primi due (Area Archeologica e Centro Storico) che erano già stati definiti nel 2014. Queste aree sono ora classificate in base alle limitazioni che gli ambulanti incontreranno. Le zone rosse saranno  off limits per il commercio su strada, mentre in quelle rosa le autorizzazioni varranno a partire ad una certa distanza dal monumento da preservare.

Il tavolo per il Decoro e la Cassazione

Il Tavolo, istituito dal Sindaco Marino nel 2014, già nel corso della precedente amministrazione si era contraddistinto per la riduzione del numero di bancarelle in prossimità di alcune aree di pregio.

L’iniziativa fu impugnata dai rappresentanti della categoria ed in particolare da Alfiero Tredicine, rappresentante della famiglia che gestisce molte licenze nel centro. La Cassazione, recentemente, ha però chiuso la querelle. I giudici hanno riconosciuto come prerogativa di un Sindaco quella di decidere dove collocare le bancarelle degli ambultanti. Un risultato che, evidentemente, ha spianato la strada a quanti stavano lavorando alle nuove regole per l’ambulantato.

Continua a leggere su Roma Today

Condividi con:


Lascia un commento

Connect with:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *