Artigiani nelle scuole per trasformare le aule in botteghe


Nel corso di quest’anno saranno oltre 500 i ragazzi di Cesenatico a vivere una esperienza di artigianato presso la loro scuola primaria, grazie al progetto “Detto, fatto!” Organizzato da Cna Formazione Forlì-Cesena e Cna area Est Romagna.

Per il quinto anno di seguito i ragazzi ospitano presso la loro scuola un artigiano che, munito delle debite attrezzature, fa vivere loro una vera e propria esperienza di artigianato, che va al di là del semplice laboratorio, perché consente di toccare con mano il valore del saper “fare artigiano”.

In particolare, saranno due le tipologie di laboratorio, una legata alle pelli, in cui i bambini toccheranno e vivranno il materiale principe del distretto del calzaturiero, producendo braccialetti, sotto la guida esperta dell’artigiano Marco Gabbanini, di Cesenatico. L’altro laboratorio riguarderà la realizzazione di borse di tela stampata a ruggine, sotto la guida di Roberta Braghittoni.

Nei giorni scorsi, in occasione del laboratorio, i ragazzi delle classi quinta C della scuola primaria Villamarina hanno anche ricevuto la visita del vicesindaco Mauro Gasperini, che ha voluto salutarli e vivere con loro l’esperienza della stampa ruggine, sotto la guida di Roberta Braghittoni.

“Su quasi 26mila abitanti – sottolinea il vicesindaco Gasperini – a Cesenatico esistono circa 2.800 imprese, di cui la maggior parte sono piccole o piccolissime.

Continua a leggere su Corriere Cesenate

Condividi con:


Lascia un commento

Connect with:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *