Archeo‑Virtual Tour: passato e futuro


Archeologia e realtà virtuale si incontrano in Archeo-virtual tour, serie di visite che applicano le nuove tecnologie per riscoprire il passato.

Chi ama l’artigianato creativo sa molto bene quanto tradizione e innovazione non siano affatto in contraddizione fra loro, ma che anzi possono essere complementari. Oggi presentiamo un esempio che unisce queste due dimensioni nel turismo culturale: Archeo-Virtual Tour.

Si tratta di un’iniziativa di “I viaggi di Adriano -unconventional Rome” che già organizza visite teatrali e tematiche per la capitale, così come fuori porta.

L’idea è quella di fare un ideale viaggio nel tempo. Infatti grazie ai visori della realtà virtuale, sarà possibile ammirare le ricostruzioni dei più bei reperti archeologici di Roma. Grazie alla guida di un archeologo, si potranno ammirare ammirare il Ludus Magnus, l’antica palestra dei gladiatori, il Colosseo, i Fori Imperiali, l’Insula dell’Ara Coeli e il Teatro di Marcello. Il tutto “balzando” dal presente al passato.

Gli appuntamenti di luglio sono tutti i venerdì alle 21:30 e sabato alle 21:00 a Via Labicana, vicino all’Hotel Palazzo Manfredi.

Visore per realtà virtuale

La quota di partecipazione ad Archeo-Virtual Tour è di 20 euro, con riduzione a 18 per chi possiede WeKard e a 15 per gli under 18.
La prenotazione è obbligatoria al numero: 3343006636, oppure al fisso: 0651963729.

L’organizzatore

I Viaggi di Adriano è un’agenzia che propone il nuovo format delle visite guidate con teatro itinerante. Una guida autorizzata e degli attori professionisti fanno viaggiare indietro nel tempo alla scoperta di Roma raccontata dai suoi stessi protagonisti. Le visite sono in italiano, inglese o spagnolo.

Condividi con:


Lascia un commento

Connect with:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *