Academy Banco e Macchina: gli artigiani di domani


Dal 18 settembre prende il via la seconda edizione dell’Academy Banco e Macchina di Gi Group e Mia Pelletterie.

C’è una grande esigenza di apprendisti nel Made in Italy, nelle piccole imprese così come nei grandi marchi. Ecco da dove nasce l’idea dietro all’Academy Banco e Macchina, corso giunto alla sua seconda edizione, il cui scopo è fornire competenze pratiche nella lavorazione artigianale della pelle, uno dei settori di punta in Italia.

Un programma da 200 ore, per lo più pratiche, cercherà di formare gli artigiani del domani, insegnando l’analisi di materiali, strumenti di lavoro e le fasi di lavorazione.
L’iniziativa nasce in seno a due big: Gi Group, azienda che si occupa di risorse umane e Mia Pelletterie, azienda toscana attiva da quarant’anni nella pelletteria di lusso.

«La volontà di avviare un’Academy all’interno dell’azienda deriva dalla necessità di formare giovani talenti in una prospettiva di crescita e sviluppo futuro, essendo per noi risorse molto importanti da affiancare alle figure già esperte presenti in azienda – dichiara Daniele Rimetti, proprietario di Mia Pelletterie-. Il settore nella sua tensione tra tradizione e innovazione offre, infatti, buone opportunità di lavoro e premia manualità e creatività da preselezionare con cura».

Nell’ultima edizione di dieci corsisti partecipanti, otto hanno iniziato un percorso all’interno di Mia Pelletterie e uno è stato inserito in un’altra azienda. Dopo diverse richieste l’Academy prosegue con una seconda edizione il 18 settembre. La sede sarà quella di Mia Pelletterie a Rigello (FI).
Per conoscere dettagli e le modalità di candidatura, potete consultare il sito di GI Group.

Condividi con:


Lascia un commento

Connect with:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *