Luca Barbarossa: “Roma è de tutti, porto la romanità in tour”


Luca Barbarossa festeggia il 29 giugno alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica il suo progetto “Roma è de tutti”

Una grande festa, con tanti ospiti, e la romanità al centro della scena. Luca Barbarossa festeggia il 29 giugno alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica il suo progetto “Roma è de tutti”. Che l’artista racconta così: “Il progetto Roma è de tutti è una sorta di concept album, anche il concerto rispetta in scaletta dalla prima all’ultima canzone dell’album. Sono capitoli di un racconto che non si possono separare. Il concerto del 29 giugno è la conclusione di un tour teatrale e fa da spartiacque col tour estivo. Abbiamo lasciato Roma per ultima, abbiamo fatto cantare in romano tutte le città, da Bari a Torino, Belluno, Firenze, Rimini. Ci siamo divertiti molto anche perché il romano è un italiano pigro, è un dialetto comprensibile a tutti. Ma allo stesso tempo ti dà quella musicalità, quel suono di verità che deve avere”.

Il lungo percorso è partito da Sanremo, dove Barbarossa – con Passame er sale – ha portato la romanità sul palco dell’Ariston. Per poi uscire con l’album “Roma è de tutti”: storie di quartiere, nella lingua parlata per le strade e nelle case della Capitale. Racconti di vita quotidiana.

“Tutto l’album è una sorta di esaltazione della quotidianità, dell’ordinario che è straordinario: i rapporti umani, una storia d’amore, i figli che crescono. Questo album è l’esperienza diretta che ho fatto negli ultimi vent’anni della mia vita, la formazione di una famiglia, un rapporto passionale con il mio lavoro”.

Nel disco in duetto anche Fiorella Mannoia e Alessandro Mannarino.

Fonte: Askanews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.