Libetta District Market: a Roma il primo distretto dedicato all’artigianato


Finalmente anche Roma, come Londra e Berlino avrà un distretto dedicato all’artigianato, vintage e a tutte le più disparate forme d’arte e intrattenimento. Inaugura domenica 20 maggio il Libetta District Market, che riprenderà a settembre con una cadenza mensile

Giovani designer, stilisti indipendenti, collezionisti vintage, artigiani, street artist, pittori, animeranno il quartiere Garbatella con uno strepitoso market, mostre d’arte, workshop, installazioni. Uno spazio con artigiani che lavorano a vista, laboratori innovativi aperti ad adulti e bambini in una cornice di spettacoli di strada, musica e colori. Un grande bazar per lo shopping per chi vuol conoscere i miracoli della creatività!

Il primo distretto italiano finalizzato, da un lato alla riqualifica territoriale di Via Libetta a Garbatella una delle zone più storiche della capitale, dall’altro alla promozione del concetto di riutilizzo glamour e la rivalutazione dell’artigianato. Un viaggio affascinante e colorato di locale in locale nella ‘grande bellezza’ del fatto a mano, dell’artigianato contemporaneo, del second hand, e vintage.

Roma nonostante sia la città con la più alta concentrazione di beni culturali al mondo è l’unica metropoli priva di un distretto di artigiani e creativi, caratteristico e gettonato da visitare e fotografare sia dagli abitanti che dai turisti. Obiettivo primario sarà quello di comunicare la bellezza e il prestigio dell’offerta artigianale con un universo di pezzi unici ed esclusivi

I noti club notturni di Via Libetta inutilizzati la domenica assumeranno una nuova veste di contenitori di giovani talenti e creativi, e catalizzatori di progettualità legate alle nuove socialità. L’idea di Ilaria Aquili è partita dalla volontà di ricucire la tela frammentata dei vari club in un percorso unitario di fruizione rivitalizzandoli e collegandoli in un percorso fisico e narrativo, rendendoli un punto di ritrovo ed aggregazione anche nella mattina e nel pomeriggio adatto ad un pubblico di famiglie.

I mercati sono il cuore pulsante di ogni città, Roma nonostante sia la città con la più alta concentrazione di beni culturali al mondo è l’unica metropoli priva di un distretto di artigiani e creativi, caratteristico e gettonato da visitare e fotografare sia dagli abitanti che dai turisti. Obiettivo primario sarà quello di comunicare la bellezza e il prestigio dell’offerta artigianale con un universo di pezzi unici ed esclusivi ed enogastronomica che sarà curata da ogni singolo locale, ma anche delle attività di spettacolo, di formazione e coinvolgimento didattico e di intrattenimento.

Il tutto ponendo attenzione all’ambiente, educando quante più persone all’alternativa del second hand e dell’ artigianato locale, lontana dai soliti acquisti derivanti da produzioni di massa. Tradizione e nuove tendenze si fondono dando vita a creazioni uniche, destinate a durare nel tempo. Saranno presentati oggetti capaci di emozionare ed emozionarci come segni tangibili delle nostre scelte, gusti e stili di vita. In un’economia che si sta trasformando, l’auspicio è che l’artigianato non rappresenti una rievocazione del passato ma un’opportunità per il presente e una prospettiva per il futuro e per i giovani.

Sezione arte

In occasione dellinaugurazione di domenica 20 maggio Zart Urban capitanata da Za To presenterà una collettiva d’arte, di artisti eccentrici contemporanei di fama internazionale tra cui MimiTheClown (Francia) proclamato nel 2010 il re dei graffiti, noto a Roma per aver colorato Trastevere da via del Politeama a vicolo del Cinque e via di San Calisto.

Tanti altri notevole della scena italiana e estero: ZA(Venezuela), Daniele Fantozzi , Tutto o Niente (Palermo), Stelle Confuse (Firenze), Hos Colors, Gabriele tamburini,  Krayon ,Paolo Maccari, HeartCraf (Francia), Koi stencil (Roma), BBQUEEN (ROMA). Parteciperà anche il gruppo di pittori ed artisti di diversa estrazione e caratteristica espressiva “Escidicasa Arte” tra cui il disegnatore umoristico Nicola Bucci, GAMA.

Continua a leggere su RomaToday

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.